FAQ, Curiosità

Cosa vuol dire gres porcellanato rettificato?

Il gres porcellanato rettificato è una tipologia di piastrella ceramica che ha subito una lavorazione particolare dopo la cottura. In particolare il perimetro esterno di ogni singola piastrella è stato lavorato in modo tale che tutti i bordi risultassero a spigolo vivo. Questo permette in fase di posa di utilizzare fughe più piccole rispetto a quelle consigliate per i prodotti non rettificati, inoltre il risultato estetico dopo la posa è sicuramente più gradito. Generalmente si rettificano i prodotti di grandi dimensioni (quindi piastrelle con almeno un lato superiore ai 60 cm), ma si possono trovare anche piastrelle 30x60 e 20x20 rettificate.



Cosa vuol dire gres porcellanato lappato rettificato?

Il gres porcellanato lappato rettificato è una tipologia di piastrella ceramica che ha subito due lavorazioni: LAPPATURA e RETTIFICA. La Lappatura è una lavorazione che si esegue sulla parte superficiale della piastrella, attraverso l’utilizzo di mole diamantate di varie grane la piastrella viene lucidata (lappata) fino a raggiungere l’effetto desiderato. La lappatura a CAMPO PIENO è una lappatura che rende tutta la superficie superficiale della piastrella lucida allo stesso modo. La lappatura IN CRESTA è una lappatura superficiale che lucida solo le parti più in alto (“creste”) della piastrella, creando l’effetto lucido non omogeneo sulla superficie della piastrella. Abbiamo spiegato la rettifica nel paragrafo “Cosa vuol dire gres porcellanato rettificato?